La Guida Italiana

 

 

  English

 

Home
Il Pellet

Conservarli 

Produzione         

Stufe a pellet

Manutenzione

Potenza termica

Scheda consegne

Rivenditori

Pubblicità

Contatti

 

Vendita Pellet

   

 

Silva Team spa

 

 

 

     

 

 

 

   

 

 

 

Meglio il Pellet chiaro o il pellet scuro ?

La domanda del secolo...c'è chi giurerebbe che il chiaro sia il migliore al mondo e chi invece piuttosto che rimanere senza quello scuro sarebbe capace di fare chilometri per acquistarlo.
Personalmente e modestamente vorremmo solo fornire dei piccoli spunti per ragionare:
Il pellet chiaro è del tipo abete oppure faggio, peccato però che quest'ultimo non è mai puro al 100% perchè ha qualche problema ad aggregarsi e quindi viene sempre mischiato a qualche altra essenza, il
colore del cilindretto del pellet è dato semplicemente dall'essenza con cui è stato fatto, il colore quindi non può determinare la qualità, la qualità viene determinata dall'onestà e capacità del produttore, dalla qualità della materia prima, e del sistema della filiera di produzione.
Quando anni fa iniziò la richiesta di pellet, in Italia nessuno sapeva cosa fossero, i primi articolati vennero importati dall'Austria la quale, essendo terra di conifere produceva e produce tuttora pellet chiaro. Mi domando se è forse questo il motivo del retaggio culturale che fa pensare che il pellet chiaro sia il
migliore dello scuro...

Conclusioni

Personalmente abbiamo provato diversi tipi di pellet, chiari e scuri, le nostre conclusioni sono state che i pellet chiari hanno sporcato meno ovvero hanno prodotto meno ceneri residue ma hanno anche scaldato un pochino meno, i pellet scuri invece alcune volte hanno sporcato un pò di più ma hanno anche scaldato di più!

Certo questa non è una regola fissa, quanto esposto sopra è solo un parere personale, quello che possiamo consigliare è di provare e sperimentare personalmente pellet diversi e trarre da voi le debite conclusioni!